Glossario S-Z

S

SEM – Search Engine Marketing

Strategie e tattiche usate per aumentare, attraverso i motori di ricerca, la quantità e la qualità dei contatti.

Signature

É la firma che verrà visualizzata nei tuoi messaggi.

SMS- Short Message Service

È comunemente usato per indicare un breve messaggio di testo inviato da un telefono cellulare a un altro. Con le moderne tecnologie è possibile procedere all’invio di sms a telefoni cellulari anche da computer.

Soft Bounce

Mancata consegna, causa problema temporaneo, di una email. Ne sono un esempio una casella di posta piena o di un server momentaneamente non disponibile.

Spam

Posta commerciale non richiesta. In altre parole, lo spam, è un invio massivo di messaggi email ad utenti che non ne hanno fatto esplicita richiesta. In modo tecnico, viene definito anche come UBE.

Split Test

É una tecnica comune di prova in cui, ciascun elenco, viene suddiviso in parti e, ogni gruppo, riceve diversi contenuti creativi. Questo metodo permette l’esecuzione di ogni messaggio per determinarne il più efficace.

Spoofing

Modificare il nome del mittente in una email in modo che compaia come se provenisse da un altro indirizzo o mittente. E’ un sistema utilizzato dagli spammer per inviare messaggi sotto un falso nome.

Subscribers

Sono gli iscritti, ovvero le persone che, volontariamente ed esplicitamente, hanno deciso di aderire alla vostra lista e ricevere i messaggi.

Survey – Sondaggio

É un questionario, di tipo chiuso, che ha lo scopo di raccogliere dati o opinioni di una porzione di popolazione per capire, un tipo di argomento, che impatto può avere sulla gente.

SenderID

Sistema di posta elettronica che convalida gli indirizzi IP dei mittenti, allo scopo di prevenire messaggi spoofing (ovvero, la tecnica dagli spammer per inviare messaggi sotto un falso nome).

Spamassassin

Programma informatico usato per filtrare lo spam di posta elettronica.

Spamcop

É un servizio di segnalazione spam.

Spamhaus

Organizzazione internazione no-profit che tiene traccia di operazioni di spam, allo scopo di fornire un affidabile protezione anti-spam

SPF – Sender Policy Framework

Sistema di verifica degli indirizzi IP del mittente allo scopo di evitare email spoofing.

Search Marketing

Attività di marketing finalizzate alla presenza sui vari motori di ricerca, dove vengono digitate specifiche parole chiave di ricerca.

Seed email

Sono indirizzi che si inseriscono per scoprire usi fraudolenti della lista. Sono detti “sentinella”, vengono aggiunti all’interno di una lista allo scopo di controllare la deliverability di un messaggio, rilevare attività di invio spam, rilevare i tempi di invio di un server, verificare furti o abusi della lista.

Segmento (cell)

Sott’insieme di indirizzi email che viene ricavato secondo criteri delineati dall’elenco generale.

Service Level Agreement – SLA

É quando un fornitore, previo accordo iniziale, si impegna verso il cliente a fornire determinati livelli di servizio (per esempio, rispondere entro un certo tempo ad una richiesta). In un accordo SLA possono essere previste penali nel caso in cui il fornitore non rispetti le condizioni pattuite.

SMTP – Simple mail transfer protocol

Protocollo per la trasmissione di un messaggio email tra due server. SMTP viene erroneamente associato al server di invio della posta che, invece, dovrebbe chiamarsi MTA.

SOAP – Simple Object Access Protocol

Protocollo d’interscambio dati tra applicazioni attraverso la rete internet. “Web service” è il servizio che compie questo scambio.

Spammer

Cosi è definito colui che invia spam.

Spam trap

Trappola per spammer. E’ un indirizzo email simile ai normali indirizzi che, però, è stato appositamente creato per essere catturato ed utilizzato esclusivamente dagli spammer, in modo da individuarli e bloccarli. Le spam trap sono per definizione segrete e, sovente, si ritrovano in liste di indirizzi email acquistate da fornitori poco professionali, oppure in liste di email raccolte attraverso programmi software che esplorano i siti internet alla ricerca di caselle email. Inviando anche solo un messaggio a queste spam trap, si viene messi in automatico in blacklist.

SPF – Sender Policy Framework

Autenticazione mirata ad accertare che l’IP da cui proviene il messaggio sia autorizzato effettivamente dal dominio del mittente. Nel DNS del dominio del mittente viene, infatti, registrato un record (riga di testo) in cui sono visualizzabili tutti i domini e gli indirizzi IP da cui è lecito inviare messaggi.

T

Thank-you Page

É una pagina web di ringraziamento, che viene visualizzata dall’utente dopo aver effettuato l’iscrizione alla campagna o presentato un ordine di acquisto.

Template – Modelli

É un file HTML utile come punto di partenza per la creazione di una campagna nuova. Il template è una struttura (layout) definita che permette, modificando testi e immagini, di personalizzare un messaggio email con grafiche già impaginate e predisposte.

Target

É il bersaglio, inteso solitamente ai soggetti che la campagna di marketing punta.

Testo piano

Chiamato anche formato TXT o “testo ascii” è il formato, privo di contenuto HTML, di un messaggio email standard. Esso non può contenere immagini, se non come allegati, o avere caratteri di formato diverso, sia per tipologia sia per colore e dimensioni.

Tooltip

Suggerimento che compare avvicinandosi ad un comando.

Tracking

Tecnologia che consente di monitorare il comportamento di un utente mentre legge un’email o naviga su un sito internet. E’ il tracciamento.

Triggered email

Al verificarsi di determinate condizioni predefinite, vengono inviati, in automatico, dei messaggi. Un esempio è il messaggio triggered di buon compleanno, quando un utente compie gli anni. Questo sistema di messaggi è solitamente costruito su predefiniti modelli con contenuti dinamici e risulta particolarmente efficace su siti web che eseguono, come i siti ecommerce, delle transazioni.

U

Undelivered

Un elenco non consegnabile di indirizzi di posta elettronica che, dopo 3 o più tentativi di consegna falliti, vengono rimossi dalla campagna. Sono vari i motivi che possono portare a non recapitare un messaggio come, per esempio, la mancanza di risposta dal server o perché la cassetta postale del destinatario è piena.

URL – Uniform Resource Locator

L’indirizzo globale sul World Wide Web di documenti e di altre risorse, utile per indicare la posizione di ogni file su ciascun computer accessibile tramite Internet. In altri termini, è l’indirizzo internet di un contenuto. Esso è formato da quattro parti: il protocollo, l’host o dominio, il percorso del file ed, eventualmente, una querystring (ovvero, parametri aggiuntivi che possono essere passati alla pagina richiamata).

UBE – Unsolicited Bulk Email

Vedi Spam.

Unsubscribe

É quando ci si cancella da una lista di invio.

V

Verified Domain

Un dominio di posta elettronica che è stato autenticato, o confermato, per essere accessibili dal mittente. I domini verificati confermano la proprietà e l’accesso ad un dominio di posta elettronica.

VERP – Variable Envelope Return Path

Metodo che associa ad ogni destinatario un envelope-sender univoco. Ogni bounce, ovvero il messaggio di errore inviato dal server di destinazione, è cosi associabile all’indirizzo email del destinatario, senza dover leggere il contenuto del bounce. Stesso risultato, ma con altra tecnica, si ottiene inserendo un testo univoco aggiuntivo all’interno dell’header del messaggio.

W

Web Form

Un modulo HTML installato su un sito web e a disposizione degli abbonati.

Whitelist

Un elenco di indirizzi IP o di domini anticipatamente autorizzato, tenuti da un ISP, un sottoscrittore o da altri provider di servizi e-mail. Indipendentemente dai filtri antispam permette alla email di essere consegnata. Far parte di queste liste, quindi, diminuisce il rischio di blocchi dei messaggi. Alcune Whitelist sono gratuite, altre sono invece a pagamento.

Web Analytics

Analizzano, attraverso strumenti online, i comportamenti dei visitatori tracciandone, nello specifico, le azioni rilevanti compiute e la provenienza. Consentono di incrementare le conversazioni sui siti internet e di ottimizzarne il flusso di navigazione. Altro rilevante vantaggio, quello di migliorare gli investimenti in web marketing misurandone direttamente l’efficacia.

Web bug

Salvo esaminare la sorgente della pagina, il Web Bug è un oggetto non visibile all’utente finale che permette, al mittente dell’email o al gestore del sito, di monitorare l’attività dell’utente.

Webmail

Permette di consultare online una casella di posta elettronica accedendo ad un sito e inserendo username e password. I più conosciuti sono legati a provider famosi come Yahoo, Hotmail, Gmail, Tiscali, eccetera. Solitamente nei web mail, la posta non viene scaricata sul pc in locale ma è leggibile solamente se collegati in internet. Alcuni sistemi, però, offrono la possibilità di scaricare la posta in locale, tramite protocollo POP3 o IMAP, su un proprio client di posta.

Web service

É il servizio che compie, tramite un protocollo SOAP, l’interscambio dati tra applicazioni attraverso la rete internet.

X

XML – eXtensible Markup Language

Permette l’interscambio di informazioni strutturate. E’ uno standard aperto che viene utilizzato, ad esempio, per gli RSS.

Z

ZIP File

“zippare” un file significa comprimere uno o diversi articoli in un archivio più piccolo. Un file zippato (o compresso) occupa uno spazio ridotto sul disco rigido e viene trasferito, da un computer all’altro, molto più velocemente.
Questa guida ti è stata utile? Grazie per il tuo feedback. Si è verificato un problema durante l'invio del tuo feedback. Per favore riprova più tardi.