Come modificare un flusso email

Tempo di lettura: 4 minuti

Difficoltà: Intermedia

Modificare un flusso di Automation Plus è un’azione consentita, entro certi limiti, ma a cui bisogna prestare molta attenzione nel farlo.

In questa guida:

Mettere in pausa o riattivare un flusso

Se un flusso non ti è più necessario puoi decidere di metterlo in pausa invece che cancellarlo perdendo di conseguenze l'intera campagna Automation Plus.

Potrai successivamente decidere di riattivarlo in qualsiasi momento.

Per Mettere in pausa o riattivare una campagna di Automation Plus entra nell'elenco dei flussi creati quindi fai click sulla relativa icona "opzioni" del flusso (icona ingranaggio).

I flussi non hanno effetto retroattivo, se riattivati quindi non sarà possibile introdurre nel flusso i contatti che ne rispettavano le condizioni  di attivazione mentre questo era in pausa.

Ogni volta che accedi alla modifica dei contenuti o delle impostazioni del flusso, questo verrà messo in pausa, ricordati quindi di riattivarlo.

Modificare un flusso

Non è possibile modificare la LISTA e la TIPOLOGIA a cui un flusso fa riferimento, ma è possibile modificare il NOME DEL FLUSSO, il CAMPO PERSONALIZZATO di riferimento, i CONTENUTI, L’ORDINE e AGGIUNGERE EMAIL.

Per modificare un flusso basta andare nella pagina FLUSSI CREATI raggiungibile tramite il menu verticale di sinistra sotto la voce Automation Plus. Giunti sulla pagina fare click su “opzioni” (iconcina ingranaggio) relativa al flusso che vogliamo modificare e scegliere la voce MODIFICA.

La piattaforma ora ripercorrerà tutti i passi fatti in fase di creazione del flusso permettendoci di agire solo sui campi consentiti citati sopra.

Retroattività

Le modifiche al contenuto, all’ ordine o all' aggiunta di email NON SONO RETROATTIVE, ovvero saranno valide solo per chi deve entrare o è dentro il flusso, coloro che hanno già terminato oppure superato determinati steps del flusso non riceveranno nessuna email.

Comportamenti del flusso nel caso siano presenti iscritti al suo interno

Abbiamo creato un flusso (freccia azzurra) composto da 4 email (i quattro pallini azzurri), il primo utente della nostra lista che rispetta i criteri per entrare nel flusso viene immesso (freccia rossa) e riceve tutte e 4 le email impostate.

Modifica del flusso: inserimento di una ulteriore email  (caso A)

Siamo andati a modificare il nostro flusso inserendo una quinta email in ultima posizione, chi riceverà quindi la nostra ultima email impostata?

Tutti i contatti che sono entrati nel flusso dopo la sua creazione, o che comunque vi si trovavano ancora al suo interno ad almeno due step antecedenti alla nuova email, guardiamo l’esempio grafico sopra per una maggiore comprensione.

Il primo utente (rosso), visto in precedenza, non può ricevere la quinta email poiché il suo flusso si era già concluso, il sistema quindi non può più considerare la ricezione della quarta email come evento scatenante per inviare la quinta.

Il secondo utente (verde), al momento della creazione della quinta email si trovava allo step 3, ancora dentro il flusso, quindi riceverà la quinta email.

Il Terzo utente (rosa), entra nel flusso dopo la creazione della quinta email, quindi seguirà il flusso normale delle 5 email.

Modifica del flusso: inserimento di una ulteriore email (caso B)

Vediamo ora il caso in cui andiamo a inserire una sesta email nel flusso e che deve essere consegnata fra la seconda e la terza.

Come per il caso precedente questa email potrà essere consegnata solamente a chi entrerà nel flusso e a chi si trova già dentro ma ad almeno due step antecedenti a quello della email inserita.

Cerchiamo di fare chiarezza seguendo l’esempio grafico:

Primo e secondo utente (rosso e verde), non possono ricevere la email 6 perché ormai hanno concluso il loro flusso e ne sono usciti.

Terzo utente (rosa), non riceverà la email 6 poiché, sebbene ancora dentro il flusso si trova in una posizione cronologicamente posteriore all’invio della email 6.

Quarto utente (blu), si trova già dentro il flusso ma in una posizione appena antecedente alla 6 quindi non potrà ricevere la email in quanto appena giunto allo step 2 il sistema ha già schedulato la email 3.

Quinto utente (viola), questo è un contatto che si trova ad aver ricevuto la prima email del flusso, riceverà quindi la sesta email schedulata in terza posizione in quanto si trova a non aver ancora ricevuto la email 2 condizione necessaria per poter programmare l'invio della email 6.

Riassumendo:

  • Non puoi modificare la lista associata a un flusso.
  • Non puoi modificare la tipologia di evento scatenante.
  • Entra in automation plus e accedi alla modifica del flusso tramite le opzioni.
  • Al termine delle modifiche ricordati di riattivare il flusso.
  • Presta attenzione a come le tue modifiche agiscono sugli iscritti attualmente all'interno del flusso.
Questa guida ti è stata utile? Grazie per il tuo feedback. Si è verificato un problema durante l'invio del tuo feedback. Per favore riprova più tardi.